Home / Economia / Canone Rai dal 2015 costerà la metà

Canone Rai dal 2015 costerà la metà

Il Governo sta pensando di ridurre la tassa del canone Rai in base al reddito. La cifra del canone non supererà i 65 euro all’anno.

L’Esecutivo avrebbe pensato ad una soluzione radicale vista la situazione economica in cui versa il paese.

Nel 2014 l’imposta pagata era pari a 113,50 euro all’anno, dal primo gennaio 2015, l’importo varia tra i 35 e i 65 euro annuali, a seconda del reddito percepito.
La Rai punta ad eliminare l’evasione, che attualmente è del 27%, supera il 50% in Campania, Sicilia e Calabria.

Grazie all’aumento degli introiti dei settori di Lotterie e Giochi si potrà coprire la gabella. Una parte del Canone Rai arriverà dalla Lotteria.

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

San Francisco, impiegata di “Eat24” critica l’A.D. e viene licenziata due ore dopo

La Yelp è un’azienda che conta tremila dipendenti in tutto il mondo ...