Home / Cronaca / Gentiloni fa retromarcia: attacco militare non è l’unica via

Gentiloni fa retromarcia: attacco militare non è l’unica via

Il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni ha fatto retromarcia e adesso ha spiegato che nonostante l’Italia sia nel mirino dello Stato islamico, l’unico modo per contrastare i militanti dell’Isis non è quello di un attacco militare, ma esistono anche altri modi per combattere il terrorismo.

Il nostro Paese è coinvolto già da diverso tempo e bisognerebbe agire su più fronti. Un’operazione militare contro il gruppo dell’Isis non sarebbe l’unica soluzione, bisognerebbe lottare contro il terrorismo su più fronti.

Il titolare della Farnesina ha continuato a spiegare che l’intenzione dell’Italia non è quella di ripetere lo stesso errore di qualche anno fa quando è stato invaso l’Iraq. Per la lotta al terrorismo non c’è alcun bisogno di entrare in guerra o di invadere un Paese, perchè la storia ci insegna che alcuni interventi militari non hanno risolto il problema, ma anzi lo hanno ampliato, rendendo ancora più difficile la convivenza tra i popoli.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Dieta estrema, morta donna a digiuno per 21 giorni

Una donna sarda di 57 anni è morta dopo aver osservato un ...