Home / Politica / Isis, nuove norme contro il terrorismo islamico

Isis, nuove norme contro il terrorismo islamico

Anche l’Italia prende una posizione ben definita contro lo Stato Islamico (IS) che in questi ultimi mesi sta generando panico e distruzione in nome di Allah, non solo in Iraq e Siria ma anche in Paesi più civilizzati come l’Australia e la Francia.

Il nuovo decreto varato Angelino Alfano ha come obiettivo quello di contrastare il terrorismo grazie a delle norme molte serie e ferree. Coloro che intendono arruolarsi e combattere gomito a gomito con le organizzazioni terroristiche avranno a che fare con la Procura antimafia che avrà la possibilità anche di oscurare i siti a favore della jihad.

Il decreto antiterrorismo prevede la reclusione da 3 a 6 anni per coloro che combatteranno per i terroristi, stessi anni di pena per coloro che aiutano e sostengono in qualunque modo questi combattenti, da 5 a 10 anni per quelli che si addestreranno con armi ed esplosivi in modo autonomo. La pena viene aumentato per tutti quelli che incitano al terrorismo tramite internet. A tal proposito verrà creato un elenco dei siti internet che favoriranno il terrorismo e le autorità competenti potranno oscurarli.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Pensioni: bocciata la proposta di Matteo Renzi, meglio ridurre le tasse

ROMA – La proposta di Matteo Renzi, aggiungere 80 euro alle pensioni ...