Home / Salute / Musica di Verdi e Beethoven è farmaco per il cuore

Musica di Verdi e Beethoven è farmaco per il cuore

Le dolci note suonate da Giuseppe Verdi in “Va pensiero”, da Ludwig van Beethoven in “Nona Sinfonia” oppure da Giacomo Puccini nella famosissima canzone “Nessun dorma” hanno delle proprietà curative. Questo genere musicale è in grado di salvaguardare il cuore facendo sì che venga ridotta la frequenza cardiaca e allo stesso tempo che venga migliorata la pressione sanguigna.

A scoprirlo sono stati gli studiosi dell’Università di Oxford. Gli scienziati hanno verificato come la musica classica abbia maggiore effetto benefico sulla pressione del sangue e quindi poi sul cuore. Ma c’è di più, è preferibile la musica classica a ritmo più lento rispetto a quella con ritmo più veloce come ad esempio “Quattro Stagioni” del compositore Antonio Vivaldi.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Cancro alle ovaie: ancora una condanna per il talco Johnson & Johnson

Il cancro alle ovaie potrebbe manifestarsi a seguito dell’uso frequente di alcune ...