Home / Politica / TG com lancio di libri verso Grasso

TG com lancio di libri verso Grasso

In Senato a Palazzo Chigi è stata chiesta la fiducia per il Jobs Act ma è polemica.

C’è stato un intervento del ministro del Lavoro Giuliano Poletti che è stato contestato dagli esponenti del Movimento 5 Stelle. Renzi replica: “Protestino pure, noi questo Paese lo cambiamo”. Il Presidente del Senato Pietro Grasso sospende la seduta.

In Senato è stato presentato un documento fatto dalla minoranza Pd sul Jobs Act, il testo porta le firme di 26 senatori e 9 deputati, membri della Direzione Pd, come spiega il senatore Miguel Gotor.

 

Nell’Aula del Senato nuova polemica quando il presidente Pietro Grasso ha messo in votazione le richieste di variazione del calendario.

Lega e M5s hanno contestato e contro Grasso c’è stato anche un lancio di fogli e libri, tra cui il regolamento del Senato.

Per un’ora è stata bloccata l’aula del Senato,  il presidente ha messo ai voti le varie proposte di modifica del calendario. Ma tutte sono state respinte dall’Aula di Palazzo Madama.

 

Grasso ha sospeso il capogruppo dei Cinque Stelle, Vito Petrocelli, che aveva sventolato un foglio bianco per protesta per la firma della delega in bianco che il governo intende farsi dare e poi porto 50 centesimi in segno di “elemosina”.

Il premier ha risposto: “Possono contestarci ma la verità vera è che noi questo Paese lo cambiamo”. E ancora, a margine dell’incontro con la nazionale femminile di pallavolo a Milano, ha aggiunto: “Al Senato porteremo a casa il risultato oggi, nelle prossime settimane e nei prossimi mesi: non molliamo di un centimetro e con tenacia raggiungeremo l’obiettivo”. 

Credo – ha precisato – che siamo a un punto in cui l’Italia ha il dovere di cambiare. E quando si cambia c’è sempre qualche resistenza di troppo. Andiamo avanti con serenità, determinazione e tenacia, perché stiamo portando a casa tutti i risultati”. Ha poi scherzato: “Il girone di ferro delle ragazze della pallavolo è un po’ più difficile di quello del Senato”. E, tra gli obiettivi da raggiungere, ha citato la creazione di 83mila nuovi posti di lavoro spiegando che “c’è ancora tantissimo da fare per restituire fiducia alle famiglie italiane”.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Check Also

Pensioni: bocciata la proposta di Matteo Renzi, meglio ridurre le tasse

ROMA – La proposta di Matteo Renzi, aggiungere 80 euro alle pensioni ...